Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

VI PALIO IPPICO DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI PISA

VI PALIO IPPICO DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI PISA

19-03-2017   

La sesta edizione di questa manifestazione si svolgerà DOMENICA 19 MARZO 2017

Le corse del 19 marzo 2017

Domenica di festa a San Rossore con inizio alle 15.30 e giornata dedicata alla sesta edizione del PALIO IPPICO DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI PISA.

Alla dichiarazione dei partenti i rappresentanti dei 21 Comuni che hanno aderito alla manifestazione hanno scelto il cavallo che li rappresenterà in batteria, con la speranza di qualificarsi poi per la corsa finale, quella che decreterà il Comune vincitore al quale andrà in premio il bellissimo drappo realizzato da Andrea Meini.

Le corse scelte come batterie sono quattro, con esclusione della condizionata posta in apertura di pomeriggio e i primi due classificati per ogni batteria accederanno alla finale da 8 partenti.

Nella prima batteria, il premio Sesta Porta TV News, SAN GIULIANO TERME che ha scelto per primo, sarà rappresentato da Three Peaks (che molti altri Comuni avrebbero voluto dalla propria parte!). La corsa è molto incerta e Demeteor – CASCINA o Punta di Diamante – BIENTINA cercheranno di entrare in finale. Red Spirit – CALCINAIA  e Legat – CHIANNI sono ugualmente della partita. Batteria molto difficile per tutti.

Nella seconda, il premio Lorenzo Camuffo, saranno i GR a vestire le giubbe dei Comuni. Poolstock, fresco di vittoria, è stato scelto da VECCHIANO che ha un’ottima chance per accedere alla finale. Il COmune campione in carica, VICOPISANO, ha scelto Marvi Thunders mentre MONTOPOLI VALDARNO (che ha vinto il Palio nel 2014) si è affidato a Tauber, reduce da una bella affermazione sulla pista.

La terza batteria, il premio Magistratura I Satiri, vede abbinati per sorteggio i Comuni che non erano presenti al momento della “scelta”. La sorte sembra aver detto bene a CASCIANA TERME – LARI con Cheap Thrill anche se tra gli altri concorrenti, alcuni dei quali al debutto in corsa, potrebbe nascondersi il cavallo vincente. Non male nella prima corsa disputata Mitico Luther che è abbinato a CASTELNUOVO VALDICECINA.

La quarta e ultima batteria è il premio Masaccio. Dopo il recente rientro Soubretta può regalare qualche soddisfazione a BUTI. Fuoriluogo – CALCI sono avversari insidiosi ma attenzione a Via Garibaldi che vestirà la giubba di LAJATICO, due volte vincitore del Palio (2013 e 2105).

Il premio Palio Ippico dei Comuni sarà la finale cono 8 cavalli al via sui 1.500 metri. I Comuni classificati per la conquista di questo VI PALIO IPPICO sceglieranno il cavallo subito dopo la disputa dell’ultima batteria. I cavalli più ambiti saranno, probabilmente, Zampieri, Streetcore Fix It e Zoraida.

Per il pubblico:

  • Concorso letterario per le scuole: la premiazione per i vincitori e per tutti i partecipanti
  • I pony de Il Vignaccio Horse Club
  • Degustazione frittelle di San Giuseppe
  • Dietro le Quinte: per scoprire cosa accade da vicino prima, durante e dopo una corsa
  • Animazione per i bambini a Ippolandia
  • Attrazioni da Luna Park

Il programma in formato .pdf

 

Nelle giornate di corse del 19 febbraio e 5 marzo i residenti dei Comuni della Provincia di Pisa sono invitati gratuitamente a San Rossore per assistere alle corse.
La somma delle frequentazioni rilevate al momento dell’ingresso all’ippodromo durante le 2 giornate preliminari determinerà l’ordine di scelta dei cavalli che correranno il palio.
Venerdì 17 marzo, alle ore 9.30, nella segreteria dell’Ippodromo di San Rossore, dopo la dichiarazione dei partenti nella giornata di corse del 19 marzo e in base alla composizione numerica delle varie corse del pomeriggio, si procederà all’abbinamento Cavallo – Comune nelle due o più batterie individuate tra le corse del giorno.
Il diritto di prima scelta apparterrà al Comune che, durante le due giornate preliminari, avrà portato all’ippodromo il maggior numero di residenti, sarà poi il turno del Comune secondo classificato e così fino al completamento della composizione delle batterie. I Comuni che non avranno potuto inviare il loro rappresentante, si vedranno assegnare il cavallo per sorteggio una volta che i presenti avranno effettuato la loro scelta.
Il campo partenti della corsa denominata VI Palio Ippico dei Comuni della Provincia di Pisa determina il numero dei Comuni ammessi alla finale. Dalle batterie accederanno, quindi, alla finale lo stesso numero di Comuni meglio classificati tale da formare il numero dei cavalli partecipanti alla finale. Per esempio: se cavalli nella finale fossero 9, e le batterie 3 accedono alla finale i primi tre Comuni classificati nelle batterie. Se i cavalli nella finale fossero 10 e le batterie sempre 3, oltre ai primi 3 classificati delle batteria, si sorteggerà il decimo tra i quarti arrivati.
In ogni caso alla finale accederanno soltanto i comuni che domenica 19 marzo saranno fisicamente rappresentati all’ippodromo da una delegazione. Qualora uno o più dei Comuni qualificati per la finale non fossero rappresentati all’ippodromo, saranno sostituiti nella finale dai primi dei non qualificati nella stessa batteria.
L’esatto numero di finalisti potrà essere, però, indicato solo domenica 12 marzo dopo le 9.30 alla luce di eventuali ritiri dei cavalli di batterie e finale.
Il fantini indosseranno le giubbe con i colori dei Comuni, messe a disposizione dalla società Alfea.
Le giornate dedicate al Palio dei Comuni della Provincia di Pisa avranno inizio alle 14.30 circa.
L’INGRESSO SARA’ GRATUITO per tutti i residenti dei Comuni della PROVINCIA DI PISA (capoluogo escluso), presentando un documento d’identità alla biglietteria.
Durante le due giornate preliminari al Palio, i rappresentanti dei Comuni potranno anche godere di una presentazione “in diretta” della complessa organizzazione delle corse, che permetterà agli ospiti di vivere il “DIETRO LE QUINTE”, di una giornata di corse: la preparazione dei cavalli, il loro riconoscimento elettronico, il peso dei fantini prima della corsa, la fase di insellaggio, il tondino di presentazione, il peso al rientro, il controllo del doping e quant’altro relativo allo svolgimento e alla regolarità della corsa.
PREMI PER IL COMUNE VINCITORE DEL PALIO
Il Comune abbinato al cavallo che vincerà la corsa finale del PALIO IPPICO DEI COMUNI riceverà il PALIO, la FOTO della premiazione in formato digitale e il DVD con la registrazione della corsa.

Allegato LOCANDINA (868,64 KB)

Tags: -